Gli strangolapreti sono un piatto povero della tradizione trentina, degli gnocchi di pane raffermo arricchiti dall'utilizzo di spinaci, biete.

INGREDIENTI per 4-5 persone

Per gli gnocchi:

  •  450 gr spinaci
  •  100 gr pane raffermo
  •  125 gr ricotta
  •  1 tazza di latte
  •  1 uovo
  •  2/3 cucchiai di pangrattato
  •  sale q.b.

Per condire:

  •  burro q.b.
  •  parmigiano a piacere

Procedimento:

In una pentola capiente si lessano gli spinaci in acqua bollente salata per 5-6 minuti.
Si scolano in un colapasta, raffreddare ed infine strizzati per eliminare tutta l'acqua assorbita.
Questa operazione è molto importante, perchè se eseguita correttamente permette di ridurre al minimo la successiva aggiunta di pangrattato, preservando la morbidezza del risultato finale.
Nel frattempo ho grattugiato il pane raffermo e versare sopra il latte caldo, mescolando con cura fino al suo completo assorbimento.
E' preferibile che il pane sia vecchio di due-tre giorni al massimo, e consiglio di scaldare bene il latte prima di versarlo: con questi accorgimenti otterrete in pochi istanti un impasto omogeneo a cui andranno aggiunti gli altri ingredienti.
Una volta freddi, sminuzzare con il coltello gli spinaci e incorporarli all'impasto di pane, poi si aggiunge l'uovo e la ricotta e mescolato il tutto con un mestolo fino ad ottenere un bell'impasto morbido ed amalgamato.
Se volete rendere l'impasto più ricco potete, a piacere, aggiungere anche qualche cucchiaio di parmigiano grattugiato.
Si regola di sale e incorporare il pangrattato poco per volta: questa operazione va fatta con cautela, perché troppo pane può compromettere la morbidezza degli gnocchi.
Portare ad ebollizione una pentola con acqua salata, aiutandovi con due cucchiaini formare ad uno ad uno gli gnocchi, immergendoli direttamente nell'acqua.
La cottura è abbastanza rapida, appena vengono a galla gli strangolapreti sono pronti: si scolano con un mestolo forato e spostati in una padella antiaderente in cui avevo fatto sciogliere poco burro. Ho aggiunto qualche cucchiaio di acqua di cottura e lasciato sul fuoco al minimo.
Nel frattempo in un pentolino ho fatto sciogliere il burro fino a farlo imbiondire e al momento di servire, servire con il burro fuso bollente, e ricoperti con un’ altra spolverata di parmigiano.


Buon Appetito!